<< Back to catalogue of works
DISKLAVIERMUSIC

for piano and disklavier
on comission from the Biennale di Venezia
degree of difficulty: medium-high
duration: 11’ 40’’ approx.
year of composition: 2001
first performance: Venezia, Festival Mus. della Biennale, 25.5.2001
piano and disklavier: G. U. Battel
work property of the author
disponibile in edizione computerizzata
WORK REGISTERED AT SIAE (Italian Authors and Publishers Association)




La gestazione di questa composizione fu influenzata dalla incertezza e dalla tardività con la quale, nell’anno 2001, la Biennale di Venezia (a sua volta dipendente da altre incertezze e tardività) fece conoscere l’organico definitivo con il quale l’autore presentò la sua opera.
Nei primi dialoghi intercorsi fra B. Canino (allora direttore del Festival Musicale) e l’autore si presero accordi labili. Si parlò di pianoforte (o due pianoforti) e disklavier ma senza definire se i predetti strumenti si dovessero usare tutti (2 pianoforti e disklavier) o accoppiati (1 pianoforte e disklavier) o singoli (solo disklavier). In attesa di conferme l’autore si accinse al lavoro privilegiando la versione per due pianoforti (dal titolo Klaviermusicduo). Questa aveva il merito di essere per un verso suscettibile di riconversione per pianoforte e disklavier e per un altro di consentire (nel caso di mancata conferma) una circolazione esecutiva più agevole della versione coinvolgente il disklavier.
La conferma tardò. Nel frattempo la composizione per due pianoforti proseguiva e raggiunse uno stadio di soddisfacente compiutezza. Infine la conferma pervenne ma precisò che l’organico avrebbe dovuto essere per pianoforte e disklavier. La parte di uno dei due pianoforti fu riconvertita.
Del materiale predisposto esistono così tre versioni: per pianoforte solo (Klaviermusicsolo); per due pianoforti (Klaviermusicduo) e infine per pianoforte e disklavier (Disklaviermusic).