<< Torna a Catalogo Opere

VOX

per soprano e pianoforte
grado di difficoltà: alto
durata: 8’ ca.
anno di composizione: 2014
proprietà dell’autore
OPERA DEPOSITATA ALLA SIAE

 

Composto a decorrere da un testo proprio, quest’ultimo celebra le sensazioni esperite da un soprano in presenza di un uditorio convenuto per ascoltare la sua fascinosa voce. Una voce votata alla seduzione degli ascoltatori per la bellezza della sua finissima lega. Il brano, memore delle lusinghe belcantistiche, ne esalta il fascino che s’insinua soavemente nell’udito del fruitore per rammentargli che non di sola immagine si vive e che all’udito sono riservate gioie grandi se ci si nega al suo stupro ad opera di una musica sostanziata di soli decibel.
Pianista e soprano dialogano gioiosamente. Talvolta si addentrano nei  sontuosi labirinti del proprio fisionomico virtuosismo. Ma senza giacervi sazi del proprio piacere. Talaltra si corteggiano nella speranza di sedursi reciprocamente. Ad essere sedotto sarà l’ascoltatore: da due voci in prolungata simbiosi di ruoli paritetici.