<< Torna a Catalogo Opere

SONATA

per pianoforte solo
grado di difficoltà: medio
durata: 10’ ca.
anno di composizione: 1957
I esecuzione: non ancora rintracciata
Edizioni Curci, Milano
OPERA DEPOSITATA ALLA SIAE

Composta al termine degli studi accademici di composizione, è la prima opera pubblicata dell’autore. La forma di questa Sonata si articola nei tre movimenti tradizionali. Tutta la Sonata sprigiona vitalità inventiva e si avvale di una salda architettura. La concezione compositiva è contigua a quella neoclassica. Il pianismo adottato presenta analogie con quello di C. M. von Weber.
Il primo movimento mostra una sicura discorsività basata sul trattamento dialettico degli elementi messi in gioco. .Nel secondo sono talora captabili le attitudini dell’autore per le sonorità eufoniche. Il terzo movimento è uno scintillante studio da concerto “sui tasti bianchi” di sicuro effetto virtuosistico. Il risultato è ottenuto senza estromettere la musica dal gioco pianistico.