<< Torna a Catalogo Opere

RIMA


per flauto e pianoforte
grado di difficoltà: medio
durata: 7' ca
anno di composizione: 2012
I esecuz.: New Bulgarian University Hall (Sofia), 25.01.2013. Luisa Sello, flauto, Milena Mullova, pianoforte
proprietà dell’autore
OPERA DEPOSITATA ALLA SIAE

Seconda composizione – dopo Brin – per flauto e pianoforte dell’autore. Svetta la sequenza di dodici note non dodecafoniche costituita da undici intervalli: a decorrere dalla seconda minore sino alla settima maggiore. Sempre attingendo alla predetta sequenza non dodecafonica Anzaghi la ripropone sempre immersa in un contesto gradualmente cangiante. Dall’inizio estatico il brano trascolora in episodi vieppiù animati da ritmi incalzanti. La composizione si avvia alla sua conclusione quando, similmente ad un fiume prossima alla cascata, il ritmo assume la vertiginosa andatura che precede l’imminente caduta nel vuoto.

.