<< Torna a Catalogo Opere

CHIFLADIA D’OMBRE

per flauto e pianoforte
grado di difficoltà: medio
durata: 8’ ca.
anno di composizione: 2016
opera di proprietà dell’autore
OPERA DEPOSITATA ALLA SIAE

Chifladia d’ombre esordisce con i suoni del crotalo percosso dall’interprete flautistico. Si articola in tre brevi movimenti. Precedentemente era stata composta un’altra Chifladia (priva d’ombre) che l’autore valutava carente di quella salvifica trasfusione di emotività musicale che rende l’esito trasfusionale degno di ascolto. La primigenia Chifladia era prona ad un codice compositivo usato in modo rigoristico. L’ortodossia – anche quella agita nei confronti di se stessi – è il male oscuro dell’arte che soltanto l’empiria riscatta dall’algida e astratta dimensione.
Chifladia d’ombre è invece pregna di fiabesca fantasia che permea la scrittura compositiva imprimendole un’aura... Flauto e chitarra concorrono pariteticamente alla ideazione compositiva. All’interprete flautistico sono affidati due piccoli strumenti percussivi: cimbalo o crotalo e triangolo piccolo.