<< Torna a Catalogo Opere
CHANGE (CONTAGIO)

per pianoforte solo
grado di difficoltà: medio-alto
durata: 3’ ca.
anno di composizione: 2002
proprietà dell’autore
pubblicato in questo sito nelle “Musiche in formato PDF”
è disponibile la registrazione dell’esecuzione computerizzata
OPERA DEPOSITATA ALLA SIAE


Fausta Squatriti


La scrittura di Change si distende – con graduale e progressiva intensificazione - su quattro pagine, per una durata complessiva di poco superiore ai 3’.
L’architettura formale del brano allude a quella del Rondò: immette nel contesto del pezzo coppie di gesti formali, dialetticamente contrapposti, per poi abbandonarne uno, conservandone l’altro. Quest’ultimo - in deroga al Rondò storico - non è riproposto identico a se stesso ma ricreato in modo tale da poterlo agevolmente riconoscere, ancorché variato.
Nel divenire del pezzo si riserva al gesto preservato  la stessa sorte precedentemente toccata a quello accantonato: sarà esso stesso cancellato. Si potrebbe così sintetizzare la strategia formale perseguita: dati due oggetti e dopo manifesta esibizione di entrambi, uno è fatto sparire a beneficio di un terzo che prende il posto di quello cassato. Al superstite della coppia iniziale compete di permanere nel dialogo con il terzo, per assicurarne la continuità. E così di seguito.

In virtù di tale strategia la forma perviene al proprio epilogo con consequenzialità, sempre consentendo l’agevole captazione dei gesti formali riproposti e coinvolti in nuovi accoppiamenti.
Opera ispirata alla poesia dal titolo Contagio di Fausta Squatriti.