<< Torna a Catalogo Opere

CANZONE DEL PIOPPO

per chitarra
grado di difficoltà: medio
durata: 4’ ca.
anno di composizione: 2015
opera di proprietà dell’autore
OPERA DEPOSITATA ALLA SIAE

Il testo della storia che si narra nella Canzone del pioppo è intriso d’intenso struggimento che ha suggerito all’autore di raggelare il nucleo della storia in versi quinari. La musica è scaturita da questa prigione poetica che anziché inibire lo struggimento ne ha esaltata la captazione. Composta originariamente per soprano e pianoforte ne fu richiesta una versione per sola chitarra che assunse il titolo di Canzone del pioppo. Dei miti, favole e leggende lombarde poco si conosce. Milanese e lombardo da molte generazioni l’autore ha ascoltato la consumata voce di anziani che ricordavano di avere udito...A chi apparteniamo non è dato sapere. Ci è però dato sapere che ad un territorio apparteniamo. Dalla Canzone del pioppo promana quel thrill che appartiene ad una storia di una gelosia omicida. Chi narrò l’evento non fu l’uccisore consegnato al buio della prigione ma un reticente testimone: dell’evento conservò e tramandò imperituro ricordo che l’autore ripropone con la sua musica.