<< Torna a Catalogo Opere
CANTO POPOLARESCO LOMBARDO

per pianoforte solo (versione per mani normali o grandi)
grado di difficoltà: facile
durata: 3’ e 30’’ ca.
anno di composizione: 2003
proprietà dell’autore
pubblicata in questo sito nelle
Musiche in formato PDF”
OPERA DEPOSITATA ALLA SIAE



Il Canto popolaresco lombardo attinge copiosamente alla scrittura pianistica di una delle Ariette Dolenti: quella dal titolo Storia di un pioppo. Del Canto esistono due versioni: una per piccole mani ed un’altra per mani normali o grandi. La sostanza musicale è la stessa ma il risultato cambia. La versione per piccole mani consente l’esecuzione del Canto a giovanissimi pianisti, dotati di mani non ancora pienamente sviluppate. Quella per mani normali o grandi è pianisticamente più interessante e strumentata in modo tale da poter essere proposta anche in sede concertistica. La breve composizione (ideale per un bis nella stesura per mani grandi) è basata su un periodo musicale di otto battute che si ripropone variato attraversando quattro pagine.
Ancorché inventato il canto possiede quell’aura particolarissima che caratterizza la musica popolare della quale quella di consumo non possiede più alcuna virtù.