<< Torna a Catalogo Opere
AIRY III

4 Studi da Concerto per clarinetto solo
grado di difficoltà: medio-alto
durata complessiva: 17’ ca.
anno di composizione: 1983
I esec. parz.: Perugia, Amici della Musica, 14.12.1983 – cl. C. Scarponi
Edizioni Suvini Zerboni, Milano
OPERA DEPOSITATA ALLA SIAE


Airy testimonia un duplice atteggiamento compositivo: in un primo stadio è Ćoperante un'attitudine organizzativa, che associa i suoni secondo un codice oggettivo. Dentro questo processo, si attiva l'immaginazione che, proliferando, tende a soverchiare il tracciato progettuale. Quando ciò avviene, la scrittura adotta una stratificazione grafica: i suoni orditi con le primigenie trame organizzative sono notati con "notazione reale", quelli destinati a rappresentare l'immaginazione sono affidati alla "notazione di abbellimento". Non si tratta di ornamentazione, ma di crescita spontanea di una vegetazione imprevedibile. La complessiva strategia compositiva è captabile all'ascolto. La compresenza di “artificio” e "immaginazione" appare la cifra complessiva di Airy. Costituito da quattro Studi da Concerto, ciascuno di essi ha una propria fisionomia. Il quarto - interpretato in questo concerto – non fu mai eseguito prima. Gli Studi sono editi dalle Edizioni Suvini Zerboni, Milano.

Ciro Scarponi